Category: Enogastronomia

La Birra Doppio Malto non esiste

Ti è mai capitato di entrare in un locale in cui non sei mai stato e di ordinare una birra senza aver potuto guardare il menù o perlomeno gettare un occhio alle spine delle birre? Se conosci un po’ il mondo delle birre magari chiederai qualcosa tipo “Ce l’avete una IPA?” (o quel che è …

Continue reading

Unboxing alla baionetta!

Questa volta il video non ripropone l’articolo, ma ne costituisce la prima metà e la parte scritta dell’articolo è l’extra per voi lettori del blog! Bene, passiamo come anticipato nel video a dare un’occhiata alla mia cantina delle birre, che poi sarebbero due pareti (o meglio: poco più di metà altezza di due pareti) del …

Continue reading

Quaresima, tempo di birre robuste!

Quaresima, tempo di birre forti e corpose. Non l’avreste detto? Tutto cominciò nel XVII secolo, con un convento di frati venuti dalla Calabria fino a Monaco di Baviera. Massimiliano I aveva voluto l’apertura di un convento di frati dell’ordine dei minimi di Francesco da Paola, un ordine dalle regole molto rigide. I “paolani”, paulaner come …

Continue reading

Birre “artigianali”: ha senso chiamarle così?

Due parole di premessa: se frequentate un pochino il mondo delle birre, anche solo come clienti interessati a sperimentare un pochino,  sarete incappati almeno una volta nelle definizioni “birra industriale” e “birra artigianale”. Ne abbiamo accennato anche nell’articolo di due settimane fa. La definizione di birra industriale, per intendere le tristi birre da supermercato, è …

Continue reading

Tanta birra sotto i ponti…

Negli ultimi anni in Italia c’è stato il boom dei microbirrifici e la cultura della birra in Italia, ancora lontana dal divenire profonda quanto meriterebbe, è letteralmente esplosa se pensiamo a quanto eravamo prima distanti dal mondo inglese, statunitense o tedesco. Termini fino a pochi anni fa ignoti come IPA o Bitter, oggi sono comuni …

Continue reading

Non c’è bisogno di poeti del vino

Oggi un articolo sul vino che è a metà tra sfogo e commento (positivo) di due articoli. Nulla di troppo tecnico e spero che la pensiate come me, che siano cose che danno fastidio anche a voi. Primo articolo: http://www.newyorker.com/culture/culture-desk/is-there-a-better-way-to-talk-about-wine Secondo articolo: http://www.intravino.com/grande-notizia/certe-note-di-degustazione-hanno-ragionevolmente-rotto-le-scatole-il-problema-e-capire-quali/ Letti? Meglio prima leggerli, se no sembra che parlo di roba a …

Continue reading

Una orizzontale di vini nel TetraPak

Non dimenticatevi il precedente articolo: Appunti sulla degustazione. È propedeutico per capire i punteggi e come si svolge l’analisi sensoriale di un vino. Se non siete già avvezzi ai concetti che guidano una degustazione valutativa, è meglio leggerlo. Le basi minime sono fondamentali.   Sono un sostenitore dei vini in TetraPak. Non perché mi piacciano …

Continue reading

Appunti sulla degustazione

Per proseguire meglio in futuro il discorso sui vini introdurrò in questo articolo l’uso del punteggio, utile per chiarire meglio cosa si pensa di un dato vino senza limitarsi solo ai descrittori sensoriali come “abbastanza fresco” o “abbastanza fine”. Nei limiti delle mie poche capacità di aspirante sommelier (ho completato i primi due livelli del …

Continue reading